Un romanzo di Cristina Bruno

Librinviaggio: recensione de L’Anello d’Oro

  • Google Plus
  • LinkedIn
  • Facebook
  • Twitter
  • OkNotizie
  • Pinterest
  • Add to favorites
  • Print
  • Email

Fabio, nel suo blog Librinviaggio, ci regala la terza recensione del romanzo di Cristina Bruno.

Eccone alcuni brani:

… La trama mi è sembrata subito interessante e, inoltre, ero in cerca di un libro che mi desse un po’ di adrenalina…

… Una spy-story è caratterizzata da un ritmo via via sempre più serrato che accompagna il lettore all’ultima pagina senza dargli un attimo di respiro, tenendolo con il fiato sospeso e sempre in tensione. Ne L’anello d’oro questo un po’ mi è mancato proprio per via di descrizioni troppo particolareggiate che spezzavano continuamente il ritmo non permettendomi di entrare in questo stato di adrenalina costante…

… I personaggi sono invece molto ben costruiti, li ho apprezzati prima di tutto per la loro normalità: è stato un piacere leggere una storia dove i protagonisti, persone comuni, hanno il comportamento che ci si aspetta da loro in una situazione straordinaria…

… Un altro aspetto positivo è la scorrevolezza del testo che, tolti gli intermezzi descrittivi che vi ho raccontato, risulta piacevole, leggero e assolutamente ben scritto. Impossibile non notare che l’autrice, consulente informatica nella vita di tutti i giorni, giochi in casa: contrariamente a quanto detto prima però, in questo caso le descrizioni un po’ dettagliate e l’uso di terminologia specifica è più che giustificata e per nulla fuori luogo…

… Un ultimo appunto sul finale del quale ancora una volta ho apprezzato la coerenza e la scelta dell’autrice di chiudere il romanzo in modo verosimile senza cadere nel banale e mantenendosi ben lontana dalla classica americanata ormai troppe volte usata dagli scrittori per mettere la parola fine tra altezzosi fuochi d’artificio… 

Facendo click sull’immagine sottostante si viene indirizzati alla recensione completa.

Librinviaggio: recensione de L'Anello d'Oro

Lascia un commento